In primo piano

Le novità dell’attesa XXVI edizione della “Mostra Antiche Camelie della Lucchesia”

camelie2015okGrandi novità in serbo per gli amanti della camelia e non solo. La XXVI edizione della storica manifestazione si preannuncia infatti ancora più ricca. Oltre agli appuntamenti consueti, che condurranno i visitatori alla scoperta delle ville e dei giardini del Borgo delle Camelie, tra angoli indimenticabili caratterizzati da muri a secco, cascate, fontane, vecchi lavatoi, uliveti e cortili nascosti, a caratterizzare l’evento sarà quest’anno una rinnovata collaborazione con il Giappone. Un legame, quello tra il territorio del Compitese e il Sollevante, sancito nel nome del bellissimo fiore orientale che in questo angolo di Lucchesia ha trovato ormai il suo habitat naturale. Spazio dunque alla cerimonia del tè con la delegazione giapponese di Shizuoka e l’associazione Iroha, scandita da musiche e costumi tradizionali, e alla scoperta dell’Ikebana, attraverso una mostra dedicata e appositi laboratori, su prenotazione, per imparare questa antichissima arte. I visitatori potranno poi ammirare le circa mille piante fiorite del Camelieto, la Fabbrica delle Camelie, la mostra scientifica del fiore reciso, il tè italiano dell’Antica Chiusa Borrini, le ville Orsi, Giovannetti, Torregrossa e Borrini, che ospiteranno mostre e momenti musicali. Tra le novità di quest’anno che riguardano le antiche dimore, l’allestimento a Villa Giovannetti di una sala da tè, perfetta per un momento di relax dopo una passeggiata. Gli amanti della storia e dell’architettura troveranno pane per i loro denti visitando l’antica torre di segnalazione, la chiesa di Sant’Andrea e il borgo antico che celano storie di streghe e Inquisizione. Per i veri intenditori di camelie ci saranno convegni e conferenze organizzati dalla Società Italiana della Camelia, che quest’anno festeggia i 50 anni di attività. Chi vorrà tornare a casa con un ricordo potrà acquistare camelie, prodotti tipici a chilometro zero e artigianato locale. Un programma come sempre variegato e per tutti i gusti, dunque, che esalta le bellezze paesaggistiche e storico-artistiche di Pieve e Sant’Andrea di Compito, Terra di Toscana.

News

Nuovo Sito per Camelielucchesia.it

Il sito è in fase di rivisitazione grafica. Le informazioni più urgenti saranno comunque pubblicate in questa pagina provvisoria.

Per ogni altra richiesta scrivere a: info@camelielucchesia.it

Scusate il momentaneo disagio. Stiamo cercando di migliorare il servizio

Una pubblicazione sulle erbe spontanee: “Le buone erbe”

Una pubblicazione sulle erbe spontanee è qualcosa di prezioso e utile.
Sono certa che in tanti, tra appassionati o novelli raccoglitori, leggeranno con attenzione e curiosità un libro che parla delle nostre tradizioni di campagna, sempre […]

Un percorso didattico-escursionistico sulla flora e la fauna dei Monti Pisani al Camelieto di S.Andrea di Compito

Sarà pronto nel giro di alcune settimane il tracciato del nuovo percorso didattico-escursionistico sulla flora e la fauna dei Monti Pisani realizzato dal Comune al Camelieto di S.Andrea di Compito. Si tratta di un itinerario lungo circa 400 metri che si snoda dal punto più alto del camelieto fino a raggiungere una piazzola da cui si possono ammirare il centro del paese di S.Andrea di Compito e le zone circostanti. Per la realizzazione del sentiero didattico, che sarà meta di visite guidate da parte degli studenti delle scuole del territorio, ma aperto anche a tutti gli amanti della natura, sono stati investiti 50 mila euro, di cui l’80 per cento, pari a 40 mila euro, è stato finanziato dalla Regione Toscana. […]

Prenotazioni visite fuori dai giorni della Mostra Antiche Camelie della Lucchesia 2015

Dal 1° Marzo al 15° Aprile 2015, nei giorni fuori dalla mostra, su prenotazione è possibile organizzare gruppi per visite: al Camelieto, al Giardino del Centro Culturale, alla Fabbrica delle Camelie, al Giardino […]

PRIMAVERA NEL BORGO, TRA VISITE, CORSI E SPETTACOLI

Si è appena conclusa la Mostra delle Camelie – con un bilancio davvero positivo – ma gli appuntamenti nel Borgo continuano, per una primavera e un’estate ricchissime, all’insegna, come sempre, di arte e natura. Chi […]

Appuntamenti & iniziative

Visite al Camelieto

Il Camelieto è visitabile su prenotazione tutti i giorni dal 1 marzo al 30 aprile.
Per prenotazioni telefoniche:

CCC –  Tel. 0583/977188

Prenotazioni via email:

fabbricadellecamelie@libero.it

info@camelielucchesia.it

Date definitive della Mostra Antiche Camelie della Lucchesia

La manifestazione, giunta alla XXVI edizione, si svolgerà nelle seguenti date: 14-15/ 21-22 / 28-29 marzo 2015 
Il programma completo dei tre week-end è ancora in fase di definizione, ma possiamo anticiparvi che per tutta la […]

Corso di base al riconoscimento delle erbe selvatiche di uso alimentare

Chi li chiama “erbi”, chi “erbette” ma il succo non cambia: con un po’ di attenzione e il metodo giusto imparare a riconoscere le piante selvatiche utilizzabili in cucina è fattibile per tutti.
Questo corso, diviso […]

Al via l’iniziativa “Conosci i nomi delle Camelie?”

Una splendida piantina di Camelia in omaggio a tutti coloro che forniranno il nome esatto di una delle cultivar tra le molte presenti nel Camellietum Compitese che ancora non possono essere catalogate perchè non identificate […]

Rubriche e curiosità

Conosci i nomi delle Camelie?

indovina-la-cameliaChe siate botanici, florovivaisti o anche semplici appassionati, potete aiutarci ad individuare il nome di alcune cultivar presenti nel Camellietum Compitese che vogliamo catalogare.
A tutti coloro che gentilmente sapranno fornirci il nome di uno degli esemplari illustrati in questa galleria fotografica, dopo attenta verifica dell’esattezza dell’informazione, faremo omaggio di una piantina di Camelia.
Per partecipare basterà scrivere a info@camelielucchesia.it indicando il numero che compare sotto la Camelia che pensate di aver riconosciuto e il suo nome.
Verrete in ogni caso ricontattati sempre via email.(…)

Continua a leggere>

Ikebana

6-Ikebana 1

La via dei fiori
Il concetto dell’arte dei fiori della scuola Kagei Adachi

Creazione e sviluppo dello spazio vitale estetico basato sulle piante

Il territorio giapponese ha un cambiamento stagionale molto ricco grazie alla sua forma geografica allungata dal nord al sud-ovest. Rispetto all’Europa, il Giappone è ricoperto di una flora molto variata grazie alla fine dell’era glaciale risalente a più di 10 mila anni fa. Il sentimento che avevano gli antichi verso la natura era di tipo religioso e, come molti altri popoli nel mondo, provavano un senso di timore di fronte ai fenomeni naturali. Per esempio, possiamo vedere la credenza animista dell’albero sempreverde come messaggero degli dei, oppure riconoscere in una corona di foglie come un semplice scambio tra uomo e natura. Successivamente, con il passaggio dall’essere nomadi all’essere popolazione agricole questo sentimento si è trasformato in emozione animista collettiva. Questo credo che sia l’origine dell’azione di fare ikebana.(…)

Continua a leggere>

Disponibile “La Voce del Compitese” n°5 – Ottobre 2014

IN QUESTO NUMERO:

– Il Camelieto si veste di nuovo: entro 2015 sentiero didattico, biglietteria e servizi igienici.
– Comicità e tradizioni per l’Estate Teatrale del Centro Culturale.
– Torneo internazionale di Tennis, premio speciale alla famiglia Agostini.
– Riaprono a San Ginese le attività dell’Istituto Musicale Diocesano Baralli: al via il corso di teatro musicale.
– Al Centro Culturale Compitese ripartono i corsi doposcuola.
– Fabbrica delle Camelie, disponibili le prime piante.
– Festa de l’Unità a Capannori, grande ritorno al C.C.C.
– ” Valorizzare il Territorio e ascoltare la Comunità “: la ricetta del consigliere […]