INAUGURAZIONE

E’ un Camelieto 2.0 quello che ieri (11 marzo) ha accolto autorità e visitatori per il taglio del nastro della XXVIII Mostra Antiche Camelie della Lucchesia. Non bastassero le migliaia di cultivar a renderlo un parco unico, adesso ci sono anche un cancello dal design contemporaneo che racchiude come in uno scrigno l’incredibile patrimonio naturalistico che si cela al suo interno, e una linea wifi per condividere in tempo reale foto e video. Tra le news, anche l’inaugurazione di un nuovo settore dedicato alle camelie autunnali Sasanqua e di uno spazio riservato ai soci della Società Italiana della Camelia per sperimentazione, acclimatazione di nuove specie e ibridazioni. Presenti all’evento, allietato dalla musica della Civica Scuola di Capannori, le assessore Silvia Amadei e Lia Micciché, il presidente del Centro Culturale del Compitese Augusto Orsi, Gianmario Motta vicepresidente della Società Internazionale della Camelia, Daniele Bosi della Società Italiana della Camelia, Anna Lenzi della Società Ortofrutticola italiana, la rappresentante della Villa Reale di Marlia Michela Fovanna, il presidente dell’associazione Lucchesi nel mondo Ilaria Del Bianco, il consigliere comunale di Capannori Leonardo Pacini, l’assessore alla cultura del comune di Borgo a Mozzano, Giovanni Cabriolu Puddu e il consigliere comunale di Altopascio Adamo La Vigna.