Il “Compitese”

Visite tematiche

Il Comune di Capannori

Strutture ricettive

Distanze da mete turistiche

Per area del Compitese si intende un territorio, a sud di Capannori, che comprende alcune frazioni (S. Ginese, Castelvecchio, Colle, Pieve, S. Andrea ecc.) con storia, paesaggio, tradizioni comuni. Il termine “Compito” lo si ritrova documentato per la prima volta nell’ 847: forse dal latino “compitum”, che significa “crocicchio”, o, più probabilmente, da un nome personale longobardo (Gumbizo, ad esempio); i longobardi avrebbero lasciata altre tracce nella toponomastica, come nel caso del rio “Visona” (Wizza=punizione per chi entra in boschi padronali), che in qualche modo poteva indicare una “bandita di caccia”, un limite da non superare.

Eccoci dunque nella antica “comunità di Compito”, che comprende i due paesi di S. Andrea e Pieve: l’uno adagiato sul costone del monte Gallico, l’altro dislocato lungo la strada di fondovalle. Tutt’intorno, monti e colli ricoperti di olivi, pinete e castagni, boschi nei quali non è raro trovare ancora le tracce di attività ancora presenti fino a mezzo secolo fa, come il carbonaio, il raccoglitore di resina o il ‘fabbricante di ghiaccio’; un sottobosco ricco di essenze vegetali preziose, terrazzamenti secolari, vecchie case in pietra locale e tipici muri “a secco” a lato della strada, qualche palazzotto o villa di campagna impreziosita da splendidi esemplari di antiche camelie, una solida, antichissima torre di segnalazione; e poi la Chiesa, alta e possente, qua e là le “marginette” (immagini simbolo di una fede semplice e antica), le fonti (Capodivico, S. Piero, Lagostina…) e, in fondo, le chiare fresche e dolci acque del rio “La Visona” che hanno per secoli regalato la loro energia a numerosissimi frantoi e mulini oggi quasi scomparsi… Rimangono due frantoi attivi (Frantoio Sociale del Compitese e Frantoio sociale La Visona) nei quali è possibile gustare l’inimitabile olio del Compitese.

Il solido, saggio, vecchio olivo e la raffinata, elegante, antica camelia: ecco due chiavi di lettura, diverse eppur complementari, di un territorio ancora intatto e affascinante nella sua semplicità.