Il Camellietum Compitese, con oltre 1.200 piante, è oggi il più ampio camelieto italiano e fra i primissimi di Europa, con oltre 10.000 di visitatori per la Mostra della Camelia di Lucchesia di marzo. La Mostra della Camelia Autunnale intende estendere la stagione, combinando la mostra delle camelie con la visita ai frantoi.

Fondato nel 2001 per preservare le antiche varietà toscane, inaugurato nel 2005 dal presidente della International Camellia Society, Greg Davis, insignito nel 2016 del titolo di “International Camellia Garden of Excellence”. Il Camelieto oggi comprende circa 1,200 piante divise in aree tematiche:

• Area Camellia Japonica, che costituisce il nucleo originale, cresciuto dalle originarie 200 alle attuali 860 piante;
• Area “Specie spontanee” di Camellia, creata nel 2017, dove il pubblico può ammirare una parte delle oltre 270 specie spontanee, come la splendida Camellia granthamiana ;
• Area “Sasanqua” (creata nel 2018) dove sono raggruppate circa 60 varietà di camelie a fioritura autunnale/invernale;
• Area “Higo” (creata nel 2019) con circa 30 varietà della Camellia japonica ‘Higo’, dallo spettacolare fiore ornato da 120-200 stami giallo-oro o rossi;
• “Area Didattica” (creata nel 2020) dove il pubblico può ammirare le varie forme fiorali della camelia (semplice, semidoppio, doppio, imbricato, peoniforme, anemoniforme), i suoi vari colori (bianco, rosa, rosso) e le sue varie forme fogliari (variegate, a forma di pesce, ecc.);
• Nuove aree tematiche, che saranno inaugurate proprio nell’ottobre 2021, destinate a varietà rare e speciali: camelie profumate, camelie reticulate (fiori enormi e spettacolari), camelie fimbriate, camelie a fiore “nero” (rosso scuro o scurissimo), camelie dalle foglie variegate

 

CLICCA QUI per il programma