Ai Lucchesi nel Mondo assaggio di camelie con “Nostalgia di Giappone: Intreccio di fili”, mostra sull’artigianato del Sol Levante e workshop sull’antica arte del Kumihimo.

Anche pCatturaer questa edizione della Mostra delle Camelie un posto d’onore sarà riservato al Paese del Sol Levante, che i visitatori potranno scoprire immergendosi nella cultura giapponese attraverso mostre, seminari, laboratori e work shop dedicati. A conferma del legame tra le Antiche Camelie della Lucchesia e il lontano Oriente la mostra Nostalgia di Giappone: Intreccio di fili, visitabile dal 4 febbraio al 5 marzo nella sede dei Lucchesi nel Mondo e poi nel Borgo delle Camelie, presso il padiglione della mostra scientifica, nei weekend dell’11 – 12, 18 – 19, 25 – 26 marzo. Nostalgia di Giappone: Intreccio di fili” è molto più di una mostra. Pensata come una finestra aperta sulla storia e sulle tradizioni orientali, grazie all’esposizione di oggetti artigianali tipici, quest’anno approfondirà un altro aspetto della cultura del Sol Levante: l’antica arte di Kumihimo, che potrà essere scoperta, apprezzata e messa in pratica grazie a laboratori dedicati.
Il kumihimo è una tecnica di intreccio giapponese molto versatile e di grande fascino, che si differenzia dalle altre per l’utilizzo di particolari attrezzi che permettono di velocizzare e rendere più compatte le trecce.
Le sue origini risalgono al IV sec. d.C. Con l’espansione del Buddismo, proveniente dalla Cina e dalla Corea, le trecce assunsero un ruolo07-1 importante  per l’uso religioso, vennero usate per  legare e decorare i rotoli da preghiera, le sculture e i rosari.
Durante la civiltà dei Samurai, le cui armature erano tenute insieme da centinaia di metri di trecce, si ebbe il primo grande sviluppo di intrecciatori e l’introduzione di diversi attrezzi, come marudai, kakudai e karakumidai.
Intorno al XVI secolo, gli intrecci vennero usati anche per decorare i costumi di scena del teatro giapponese, e per  ornare i Kimono, abiti
di straordinaria bellezza per la qualità delle stoffe e la raffinatezza artistica. Tra gli intrecci più noti l’obijime, treccia sottile usata per fermare l’obi,  fascia decorativa che si indossa sopra il kimono.

È noto il senso estetico dei giapponesi, per i quali l’eleganza va di pari passo con la modestia e la sobrietà. Anche per questo gli artigiani giapponesi eseguivano queste trecce facendo molta attenzione ai colori, che dovevano essere coordinati al colore dell’abito, e al materiale dei fili usati, rigorosamente di seta.
Nel secolo scorso il kumihimo uscì dai suoi confini naturali approdando prima negli Stati Uniti e poi in Europa. Iniziarono così sperimentazioni con filati diversi, più consoni ai costumi occidentali. Ne nacquero sciarpe, gioielli, inserti per abbigliamento, di materiali differenti.  Solo agli inizi di questo secolo si è cominciato a parlare di kumihimo in Italia. L’Associazione Italiana Kumihimo, nata nel 2008, continua queste sperimentazioni con nuovi materiali come la pelle e associando il kumihimo a tecniche e attrezzi tipici della tradizione italiana.

Info sulla mostra:

4 febbraio-5 marzo: sede Lucchesi nel Mondo, dalle 9.30 alle 12.30 da lunedì a venerdì; sabato e domenica dalle 10 alle 17. Ingresso gratuito. Il giorno 5 marzo, ore 10-12 e 15-17, laboratorio di Kumihimo su prenotazione: costo 25 €, pagamento tramite bonifico bancario (IBAN IT83 H033 5901 6001 0000 0139 244 causale: Corso Kumihimo, necessaria la prenotazione con almeno 5 giorni di anticipo ). Ogni partecipante produrrà un bracciale o un guinzaglio che rimarrà in suo possesso.

11 – 12, 18 – 19, 25 – 26 marzo, Mostra delle Camelie a S. Andrea e Pieve di Compito, dalle 10 alle 18. Laboratori: 18, 19 e 25 marzo, ore 11-12 e 15-17 stesse modalità. Su prenotazione: costo 25 €, pagamento tramite bonifico bancario (IBAN IT83 H033 5901 6001 0000 0139 244 causale: Corso Kumihimo, necessaria la prenotazione con almeno 5 giorni di anticipo ). Ogni partecipante produrrà un bracciale o un guinzaglio che rimarrà in suo possesso.

Info e prenotazioni: Segreteria della mostra – 0583 977188 366 2796749 dal lunedì al venerdì 09-13  /  info@camelielucchesia.it

 

06Toshiba Digital Camera08-1