presentazione XXVI mostra antiche camelie della lucchesiaConto alla rovescia per l’inizio della XXVI ‘Mostra Antiche Camelie della Lucchesia promossa da Comune di Capannori e Centro Culturale Compitese  che aprirà i battenti sabato 14 marzo e si svolgerà anche nei fine settimana  21-22  e 28-29 marzo.  Il programma è stato presentato stamani (sabato) con una conferenza stampa svoltasi al Camelieto di S. Andrea di Compito, alla quale hanno partecipato, il sindaco, Luca Menesini, l’assessora alla cultura, Silvia Amadei,  Augusto Orsi presidente del Centro Culturale Compitese e Vittoria Colonna di Stigliano, presidente dell’associazione Ville e palazzi lucchesi.

Oltre agli appuntamenti consueti, che condurranno i visitatori alla scoperta delle ville e dei giardini  del Borgo delle Camelie,  quest’anno si rinnova la collaborazione con il Giappone. Un legame, quello tra il territorio del Compitese e il Sol Levante, sancito nel nome del bellissimo fiore orientale che in questo angolo di Lucchesia ha trovato ormai il suo habitat naturale. Spazio dunque alla cerimonia del tè con la delegazione giapponese di Shizuoka e l’associazione Iroha e a iniziative dedicate all’Ikebana. I visitatori potranno poi ammirare le circa mille piante fiorite del Camelieto, la Fabbrica delle Camelie, la mostra scientifica del fiore reciso, il tè italiano dell’Antica Chiusa Borrini, le ville Orsi, Giovannetti, Torregrossa e Borrini, che ospiteranno mostre e momenti musicali. Tra le novità di quest’anno che riguardano le antiche dimore, l’allestimento a Villa Giovannetti di una sala da tè, perfetta per un momento di relax dopo una passeggiata. In programma inoltre convegni e conferenze organizzati dalla Società Italiana della Camelia, che quest’anno festeggia i 50 anni di attività. Anche per l’edizione 2015 la Mostra rinnova la collaborazione con la città di Lucca dove si svolgono alcuni eventi ad essa collegati.

“Questa manifestazione è una tradizione importante non soltanto per i paesi di S.Andrea di Compito e Pieve di Compito – affermano il sindaco Luca Menesini e l’assessora alla cultura, Silvia Amadei – bensì per tutto il territorio comunale. Anno dopo anno la mostra è riuscita a mettere in evidenza la bellezza naturalistica, paesaggistica e floreale del nostro comune e ad essere motivo di attrazione per  il turismo. Con il passare del tempo questo evento dedicato alla camelia  è riuscito ad aprirsi a nuove opportunità, tra cui  la collaborazione con la città di Lucca, che l’hanno resa ancora più ricca ed attrattiva.  La camelia è oggi un simbolo per Capannori che porta il nostro nome ben oltre i confini nazionali.”

“Una manifestazione di grande prestigio, che punta sempre di più all’internazionalizzazione – aggiunge Augusto Orsi presidente del Centro Culturale Compitese -. Oltre alla consueta collaborazione con il Giappone, quest’anno si rinnova il legame con la delegazione di Dresda, a cui è stato assegnato una parte del Camellietium che quindi ospiterà una collezione di camelie della Sassionia. Il camelieto si sta quindi sempre più affermando come un’eccellenza a livello internazionale capace di attrarre numerosi visitatori durante tutto l’anno”.
Vittoria Colonna di Stigliano, presidente dell’associazione Ville e palazzi lucchesi, ha poi sottolineato l’importanza della manifestazione, auspicando una sempre più “internazionalizzazione” in modo da aumentare la sua attrattiva turistica.
Il programma completo della manifestazione:
Borgo delle Camelie (S. Andrea e Pieve di Compito):Centro Culturale Compitese: Mostra scientifica del fiore reciso; Società Italiana della Camelia: postazione per informazioni e consigli, esposizione dei fiori recisi delle delegazioni di Liguria, Lombardia ed Emilia. Il 15 marzo alle 16 convegno in onore dei 50 anni di vita della società. Ogni sabato conferenze sulle camelie dalle 16 alle 18, la domenica alle 10.30 visita guidata al Camelieto con esperti della Società; Scuola di Ikebana: dimostrazioni e laboratori su prenotazione con l’Antica scuola Adaki (14 e 15 marzo) e con la maestra Ryosho Morioka dell’Antica scuola Sogetsu (21-22, 28-29 marzo); Mostra di Ikebana ‘L’energia nascosta'; La Fabbrica delle Camelie: visita alla serra dove si riproducono le varietà presenti nel Camelieto e all’ombrario che ospita le piantine dello scorso anno; esposizione e premiazione delle opere dell’Ex tempore di pittura e dei lavori delle scuole che partecipano al concorso Camelia 2015 (28 e 29 marzo); Mercato di camelie, libri, tè di tutto il mondo e oggettistica da tè; Partecipazione straordinaria di Erbolario che presenterà la nuova linea dedicata alla camelia.

Antica Chiusa Borrini: visita alla piantagione del tè e vendita del primo e unico  tè italiano; Vendita di piatti d’autore dipinti di camelie.

Villa Borrini: visita al giardino della villa che ospita piante secolari di camelie.

Villa Giovannetti: visita al giardino di camelie;  Mostra di fotografie astronomiche di Sauro Donati ‘Camelie, universo di colori'; Sala da tè: degustazione di vari tipi di tè, reading, interventi musicali.

Villa Orsi: Cerimonia del tè a cura della delegazione giapponese di Shizouoka (14-15 marzo),  Cerimonia del tè con degustazione del tè Matcha a cura di Yoko Shimada, presidente dell’associazione Iroha (21-22 marzo). Vendita di tè e oggetti giapponesi, musiche tradizionali giapponesi, Visita al giardino di camelie secolari Vivaio di cultivar antiche riprodotte dalle varietà presenti nel parco.

Villa Torregrossa Visita al giardino e alla villa Mostra di acquerelli di Vittorio Campetti La poesia di S. Andrea di Compito.

Camellietum Compitese:  visita al parco, che ospita mille cultivar di camelia, con guida ambientale, visita alla nuova collezione di camelie provenienti dalla Sassonia, interventi musicali, vendita di camelie, percorso didattico alla scoperta della flora e della fauna del Monte Pisano. Domenica 15 marzo  alle ore 12 intitolazione di una camelia alla memoria di Alessandra Biagi e di tutte le donne vittime di violenza.

Antica torre di segnalazione: visita alla torre con possibilità di salire alla sommità per ammirare Lucca e il territorio circostante

Chiesa di S. Andrea di Compito: visita alla chiesa Concerti Mostra fotografica di Alessandro Pollastrini e Valentino Giannini Tuscan landscape and corners of Lucca / Paesaggio toscano e angoli di Lucca Mostra di pittura di David Manetti.

Frantoio La Visona:  vendita e degustazione di prodotti tipici locali e dell’olio del frantoio, vendita di birra artigianale locale Birroir, vendita di artigianato locale.

Iniziative collaterali  nel Borgo delle Camelie: La via dell’acqua: iniziative sull’acqua con postazioni per la degustazione delle acque delle sorgenti; Passeggiando, passeggiando: 4 sentieri segnalati di facile percorribilità alla scoperta di panorami suggestivi tra oliveti, boschi e camelie, Il rio Visona: percorso sul rio di Compito alla scoperta di canyon scavati nelle rocce, cascate, angoli di natura indimenticabili, mulini e frantoi accompagnati da guida ambientale;  Ex Tempore di pittura sul tema Il Borgo delle Camelie (22 marzo);  Musica e camelie: ogni giorno interventi musicali di allievi e maestri del laboratorio Musicale La Rondine, della Civica Scuola di Musica, della Filarmonica G. Puccini, de La Dama e l’Unicorno; Camelie a tavola: particolari menù e convenzioni con i punti ristoro del Borgo delle Camelie e del Compitese; Seta e Camelie: laboratorio della seta da baco ala lavorazione del filo, a cura di Stefania Maffei dell’azienda agricola Corte Gloria.
Ville Monumentali: in occasione della Mostra Antiche Camelie della Lucchesia, Villa Mansi a Segromigno in Monte,  Villa Reale a Marlia e Villa Torrigiani a Camigliano praticheranno sconti e promozioni sul biglietto d’ingresso.

Iniziative a Lucca:   a Villa Bottini fino al 22 marzo è possibile visitare la IX Mostra nazionale di pittura e disegno botanico e la I Mostra di arte moderna sulla camelia. Dal  parco di villa Bottini dove sono presenti splendidi esemplari di camelia partiranno  percorsi alla scoperta di piante secolari di camelia che interesseranno il complesso di San Micheletto e l’Orto Botanico. Le visite, gratuite,  realizzate grazie alla collaborazione del Comune di Lucca, Istituto Opera delle Mura e Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca saranno guidate dagli studenti dell’Istituto Tecnico Agrario Busdraghi di Mutigliano e si svolgeranno il sabato e la domenica alle  ore 11 e alle ore 15.
Venerdì 20 marzo alle ore 14.30 all’Auditorium della Fondazione Banca Del Monte di Lucca in Piazza S.Martino si svolgerà il Convegno ‘Verso la costituzione dell’Osservatorio locale del paesaggio lucchese’ a cura dei soggetti promotori dell’Osservatorio.

Orario di apertura:La Mostra Antiche Camelie della Lucchesia resta aperta dalle ore 10 alle ore 18.00

Il costo del biglietto – che comprende parcheggio auto, servizio navetta, accesso e visita al Borgo e alla mostra – è 6 euro, gratuito per ragazzi sotto i 12 anni e disabili con accompagnatore, ridotto a 5 euro per chi presenta il biglietto di VerdeMura. La riduzione a 5 euro vale anche per i visitatori di VerdeMura che presenteranno il biglietto della Mostra Antiche Camelie della Lucchesia. Le mostre di Villa Bottini  sono a ingresso libero

Servizio navette: l’area della manifestazione  è chiusa al traffico.
E’ predisposto un apposito servizio navetta che parte dalle stazioni di  via Tazio Nuvolari, Area industriale del Pip di Carraia e via di Tiglio-Frantoio Sociale del Compitese, a Pieve di Compito.

Per informazioni e prenotazioni: Centro Culturale Compitese – Segreteria Mostra Antiche Camelie della Lucchesia 0583/977188 – 366/2796749 – www.camelielucchesia.itinfo@camelielucchesia.it .